04.06.2018

Talk

La vita che verrà – Fotografia e resilienza

Municipio 4

h 17:00

La mostra riflette sui punti di intersezione tra il senso fotografico, artistico e politico, sotto lo sguardo di Alvaro Flores, fotografo e attivista per la difesa delle popolazioni originarie dell’America Latina, vincitore del premio letterario internazionale di poesia, racconto fotografia Juan Montalvo per la salvaguardia del Parco Nazionale Yasuni in Ecuador, firma il suo lavoro sotto l’eteronimo di Zé Mndz in memoria dell’attivista brasiliano nel Chico Mendes assassinato nel 1988. Residente immigrante vive a Milano da sette anni, “la vita che verrà” ci avvicina alla visione di una resistenza globale e organizzata in cui i movimenti sociali come le lotte contadine, collettivi studenteschi, il movimento di lotta per il diritto alla casa e i diversi collettivi si trovano davanti lo stesso scenario storico contro le guerre, le frontiere, la devastazione ambientale e l’austerità, dove la fotografia esprime il rifiuto al ricatto della paura, diventa protagonista e voce e attraverso la denuncia sociale ci dice che è necessario unire le lotte, moltiplicare la resistenza, la solidarietà e il mutuo soccorso.

Via Oglio, 18

Apertura il 4 Giugno. Orari: 17:00
Ingresso libero fino ad esaurimento posti